Normativa temporary shop, come funziona?

normativa sui temporary shop

Normativa temporary shop: introduzione

I temporary shop, o negozi temporanei, sono un particolare ed innovativo strumento di marketing commerciale, in cui un negozio viene preso in affitto per un breve periodo al fine di promuovere in maniera innovativa il proprio marchio, il proprio prodotto e la propria azienda.

Vuoi essere ricontattato immediatamente da un nostro esperto per avere tutte le informazioni sulla normativa dei temporary store?

Inserisci i tuoi dati e ti ricontatteremo immediatamente.

[]
1 Step 1
Nome Cognome
Telefonoyour full name
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right

 

I temporary shop sono però un fenomeno relativamente nuovo e, per tale motivo, lo Stato Italiano non ha ancora elaborato una specifica normativa a riguardo.

Ci sono comunque degli obblighi di legge che è necessario adempiere all’apertura di un negozio temporaneo.

Se sei il tipo di persona che si spaventa facilmente davanti agli obblighi burocratici, non ti preoccupare!

Uno tra i grandi vantaggi di un temporary shop rispetto a un negozio tradizionale è che gli adempimenti burocratici risultano fortemente snelliti.

Ma come funziona, nello specifico, la normativa?

Normativa temporary shop: cose da sapere

Prima di concentrarci sulla normativa, bisogna distinguere due tipologie di conduttore (ovvero colui che prende lo spazio in affitto).

Conduttore: persona fisica.

Fatto salvo alcune eccezioni, la persona fisica dovrà dotarsi di partita IVA iscrivendosi nella Camera di Commercio di riferimento in base all’indirizzo della sede principale d’attività o della sede legale.

Conduttore: impresa (ditta individuale, società di persone, società di capitali).

Che sia poi ditta individuale, società di persone o società di capitali, non fa differenza. L’importante è che chi affitta il temporary store sia un’azienda.

Grande importanza avrà l’oggetto sociale con cui si apre l’attività: ad esempio, un’agenzia di pubblicità non potrà fare attività di vendita al pubblico di vini in un temporary store, ma dovrà limitarsi a svolgere attività promozionali.

Infatti l’attività commerciale di vendita, per essere autorizzata, dovrà risultare tra quelle inserite nello statuto della società o nella visura camerale.

Normativa temporary shop: il contratto

Per quanto riguarda il contratto da stipulare per l’affitto di un temporary shop, le cose si complicano.

Abbiamo già detto che non esiste una normativa specifica sui temporary shop, quindi, di conseguenza, non esiste neanche un contratto ad hoc.

I normali contratti per la locazione del negozio, i 6 + 6 ( ovvero di durata minima di 6 anni, rinnovabili automaticamente per altri 6), non sono ovviamente adeguati per questo tipo di locazione.

Quello dei temporary shop è un contratto atipico che non rientra in nessuna normativa vigente e che, quindi, si rimanda all’accordo tra le parti.

Per convenzione, questo tipo di contratto prevede un livello minimo di servizi come le utenze e i consumi che devono essere inclusi nei costi di affitto.

Per questo motivo, ti consigliamo, almeno per la stesura del contratto, di affidarti a dei professionisti specializzati sugli affitti temporanei.

Tra i vari servizi offerti da Spazio Promozionale, c’è anche la gestione di queste pratiche contrattuali: non aver paura di scriverci se hai bisogno di una consulenza!

Normativa temporary shop: autorizzazioni

Una volta stabilito che ti sei assicurato di avere una partita IVA e stipulato il contratto, ci sono delle autorizzazioni che devi preoccuparti di ottenere.

La più importante di queste è la SCIA, ovvero la segnalazione certificata di inizio attività.

Se si vuole effettuare un’attività di vendita diretta al pubblico infatti sarà necessario, come per tutti i negozi commerciali, richiedere una SCIA al Comune dove si trova lo spazio.

Per ottenere la SCIA è necessario avere già firmato un contratto temporary, in quanto è necessario fornire l’indirizzo di dove l’attività avrà luogo e certificare l’avvenuta prenotazione dello spazio.

Se non si vuole utilizzare lo spazio per un’attività di vendita diretta ma solo promo-pubblicitaria con l’esposizione di prodotti e l’organizzazione di eventi, come spesso accade, allora la SCIA non sarà necessaria.

Spazio Promozionale offre anche un servizio di richiesta e consulenza sulla SCIA, sia per i suoi clienti che per clienti che abbiano affittato un temporary da terzi. Puoi richiedere il servizio qui.

In caso tu voglia organizzare delle attività di intrattenimento all’interno del temporary store, ci sono altri adempimenti specifici e autorizzazioni che dovrai ottenere.

Una di queste è la certificazione SIAE, necessaria in caso decidiate di inserire dell’intrattenimento musicale, anche se l’ingresso gratuito,

Sarà necessario pagare la certificazione SIAE anche se installate un video proiettore o se prevedete di utilizzare degli strumenti che diffondono musica.

Per pagare la certificazione, l’organizzatore dovrà recarsi presso la sede territoriale SIAE di competenza rispetto al luogo dove aprirà il temporary store.

Bisogna recarsi presso la sede territoriale Siae di competenza rispetto al luogo in cui si svolgerà la festa con un documento di identità.

La regola dei 30 giorni

Un’ultima informazione interessante riguarda la durata del temporary store.

Se rimani nel limite di trenta giorni per anno di apertura del negozio temporaneo, ci sono buone notizie per te!

In questo caso, infatti, non saranno necessari adempimenti fiscali o amministrativi particolari, in quanto questo tipo di attività viene considerata come occasionale.

Altrimenti, il vostro temporary shop è da considerarsi un’attività economica abituale in piena regola.

Ora che sei a conoscenza di queste informazioni, ti consigliamo di affidarti a dei professionisti del settore.

Spazio Promozionale ti fornirà tutta la consulenza necessaria affinché tu possa aprire la tua attività temporary in modo semplice e veloce

Vuoi essere ricontattato immediatamente da un nostro esperto per avere tutte le informazioni sulla normativa dei temporary store?

Inserisci i tuoi dati e ti ricontatteremo immediatamente.

[]
1 Step 1
Nome Cognome
Telefonoyour full name
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right

Related posts

Temporary Store Come Strumento di Marketing

Temporary Store come Strumento di Marketing: Mark Up parla di Spazio Promozionale!

Temporary Store come strumento di marketing sul numero di Aprile di Mark Up.

La rubrica Retail Real Estate del numero di Aprile di…

Leggi Tutto

Pop Up Store Abbigliamento

Pop Up Store Abbigliamento: aprire un Temporary Store durante la Milano Fashion Week

Pop Up Store Abbigliamento: allestire un Temporary Store durante la Settimana della Moda di Milano.

Mancano ancora due mesi ma la Milano Fashion…

Leggi Tutto

temporary store milano luglio

Temporary Store Milano a Luglio: 3 pop-up store per un weekend di shopping

Che ne dici di un giro per Temporary Store a Milano a Luglio?

La capitale mondiale del lusso e della moda

Leggi Tutto

Partecipa Alla Conversazione

Cerca
Superficie
Prezzo
Dotazioni
Servizi

Compare listings

Confronta

Send this to a friend